Beth Ford, CEO di Land O’Lakes, sta cambiando le regole dell’agricoltura americana. Ecco perché

Chicago
By Chicago 14 Min Read

Arden Hills, Minnesota CNN —

Nel 2023, l’impennata gli investimenti responsabili si sono scontrati con un muro.

Iniziative ambientali, sociali e di governance (ESG). allacciato sotto la pressione delle forze economiche e politiche, compresi gli sforzi di repubblicani del Congresso e gli stati guidati dai conservatori per limitare “svegliato” investimenti che dare priorità alle “agende e all’ideologia”.

Ma nel cuore dell’America, una cooperativa lattiero-casearia centenaria e un’azienda Fortune 500 continua a raddoppiare i suoi investimenti incentrati sulla sostenibilità nella terra e nelle comunità rurali.

Al timone di Land O’Lakes c’è Beth Ford, la prima donna a guidare la cooperativa da 19 miliardi di dollari di Arden Hills, Minnesota, che conta 9.000 dipendenti e 2.809 soci-proprietari.

Dal 2018, quando è diventata amministratore delegato di uno dei maggiori produttori di burro e formaggio del paese, Ford ha sfruttato la mentalità collettiva degli agricoltori, dei rivenditori e dei produttori dell’azienda per lanciare sfacciatamente iniziative per favorire l’accesso rurale alla banda larga e ridurre i costi dell’azienda. impronta ecologica, affrontare i problemi legati all’approvvigionamento alimentare e promuovere la gestione responsabile dell’ambiente.

In un momento in cui gli investimenti sociali e ambientali sono stati politicizzati, Ford e Land O’Lakes mantengono la rotta.

Questi sforzi hanno semplicemente un buon senso dal punto di vista economico, ha detto alla CNN.

Beth Ford in una fattoria l'estate scorsa nel Wisconsin, con il socio proprietario Evan Hillan.

“Ci stiamo concentrando sulle cose che sono più importanti per i nostri membri, le loro famiglie e le loro attività”, ha detto alla CNN. “E dal mio punto di vista, non mi occupo di politica. Non parliamo di politica. Parliamo di politiche che favoriscano gli agricoltori e l’approvvigionamento alimentare”.

“Parlo di commercio”, ha aggiunto: “Parlo della forza del dollaro americano… parlo di [how] la mia responsabilità è rendere evidenti a tutti le cose che dobbiamo fare per continuare a investire e proteggere tutti noi nella nostra fornitura alimentare”.

Sotto Ford, Land O’Lakes ha approfondito i suoi investimenti in Truterra, una filiale che collega la tecnologia basata sui dati con le pratiche di sostenibilità. Quando Truterra è stato lanciato nel 2016 con il nome SUSTAIN, la business unit ha esplorato iniziative quali additivi per mangimi per ridurre le emissioni di metano degli animali, un processo di riciclaggio della plastica e partenariati pubblico-privati ​​per ridurre il consumo di acqua e migliorare la salute del suolo.

Nel 2021, Truterra ha avviato un programma in cui offre pagamenti anticipati in contanti agli agricoltori che hanno sequestrato carbonio, che prevede la cattura e lo stoccaggio dei gas serra prodotti naturalmente dalle piante.

Beth Ford qualche anno fa in una fattoria affiliata a Mill Hill, Pennsylvania.

Pagando in media 20.000 dollari e in alcuni casi fino a 100.000 dollari, Truterra ha pagato agli agricoltori 4 milioni di dollari nel suo primo anno per il sequestro di 200.000 tonnellate di carbonio. Nel 2022, tali pagamenti sono cresciuti fino a 5 milioni di dollari per 273 agricoltori partecipanti.

“Abbiamo agronomi, abbiamo uno dei primi modelli di dati nel suo genere, quindi lavoriamo direttamente con gli agricoltori e si tratta di cambiare la pratica”, ha affermato Ford. “E quindi non è proprio una parola d’ordine, rende il territorio più resiliente. Rende l’agricoltore più resiliente ai cambiamenti climatici”.

Nel suo ruolo, Ford ha affermato di essere diventata una strenua sostenitrice della scienza e della tecnologia, sia a livello aziendale che nelle regioni che producono il cibo nazionale.

Nel mese di agosto, l’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente ha lodato Land O’Lakes come leader nelle iniziative di sostenibilità in azienda che aiutano i membri a bilanciare i profitti e i loro obiettivi ambientali. L’EPA e la Hershey Company hanno donato 2 milioni di dollari alle aziende agricole membri di Land O’Lakes in Pennsylvania.

“Mi piace ricordare che nelle zone rurali dell’America vive una percentuale compresa tra il 18% e il 19% della popolazione, che comprende tra il 47% e il 48% dell’esercito”, ha affermato. “Queste sono famiglie che investono in questo Paese, fanno costantemente ciò che è necessario e difficile. Ammiro i nostri agricoltori, i nostri membri. Sarò un forte sostenitore a loro favore perché penso che sia giusto per tutti noi come cittadini americani”.

Per tutta la sua vita e carriera, Ford ha a lungo tratto ispirazione da sua madre.

La madre di Ford, Carol, ha ricoperto ruoli critici di assistenza sia a livello professionale – come infermiera, terapista e ministro – che a livello personale, allevando otto figli con il marito con un budget della classe operaia.

Quella resilienza, umiltà ed etica del lavoro divennero profondamente radicate in Ford, che era il quinto di otto figli della famiglia di Sioux City, Iowa.

In un Intervista del 2018 con Poppy Harlow della CNNFord ha ricordato come sua madre le avesse detto che “anche se potremmo non avere tutto, abbiamo abbastanza e, dato quello che abbiamo, ci si aspettava molto da noi”.

“Ha detto: ‘Capisci cosa ci si aspetta da te? Capisci quanto hai? Non deludere’, e io ho pensato: ‘Devo lavorare duro per non deludere'”, disse Ford ad Harlow in quel momento.

Dall’età di 12 anni e fino al college, Ford ha svolto una serie di lavori, tra cui ruoli nella demolizione del mais, come babysitter, come cassiere notturno e come pulitore di bagni.

La versatilità ha continuato a definire la sua carriera di quasi 40 anni, in sette aziende, tra cui Pepsi, Mobil e Scholastic. in sei settori.

Beth Ford, CEO di Land O'Lakes, presso la sede centrale dell'azienda ad Arden Hills, Minnesota, il 29 luglio 2021.

“Penso che il rischio più grande che ho corso professionalmente è stato quello di trasferirmi quando pensavo di aver bisogno di imparare qualcosa”, ha detto. “Sono nel settore ormai da 37 anni e molte volte non avevo familiarità con il settore. Non credo che un’estate trascorsa a staccare il mais mi renda un esperto di fattoria.

Ha aggiunto: “Quindi, il rischio è la volontà di essere imbarazzati, la volontà di sfruttare la propria curiosità, di ammirare le persone che lo sanno e di sentirsi fiduciose e che è giusto dire: ‘Non lo so’. Ho bisogno del vostro aiuto. Puoi aiutarmi a capirlo?’”

Ma all’inizio di Land O’Lakes, Ford ha anche cercato di sfruttare la sua esperienza passata in altri settori per tracciare una visione per l’azienda: essere leader non solo nel burro ma anche nella tecnologia agricola.

Nel 2020, Land O’Lakes ha convocato il Coalizione del progetto American Connection sostenere gli investimenti pubblici e privati ​​nelle infrastrutture Internet ad alta velocità nelle comunità rurali. La coalizione, che alla fine è cresciuta fino a contare più di 175 membri, ha visto alcuni dei suoi sforzi di sostegno realizzati nell’approvazione del disegno di legge bipartisan sulle infrastrutture dell’amministrazione Biden.

Ford ha affermato che la coalizione fa parte del suo impegno A spingere agli investimenti che proteggono l’approvvigionamento alimentare e le persone che lo producono.

In agricoltura, e soprattutto nelle attività incentrate sulle materie prime come i prodotti lattiero-caseari, il cambiamento è costante, indipendentemente dal fatto che lo sia eventi climatici, conflitti geopolitici o interruzioni del commercio.

Ma incorporare pratiche o iniziative sostenibili dal punto di vista ambientale non è sempre la soluzione più semplice, ha affermato Lucas Fuess, economista e analista quotidiano senior presso il team RaboResearch Food & Agribusiness di Rabobank.

Molti azionisti e politici di spicco, soprattutto negli stati più rossi, si sono espressi contro le pratiche ESG. In Iowa, il governatore repubblicano Kim Reynolds ha posto gli investimenti anti-ESG al centro della sessione legislativa del 2023, definendo gli investimenti “non solo giuridicamente sospetti” ma “finanziariamente imprudenti”.

All’inizio di quest’anno, quasi due dozzine di procuratori generali statali – molti dei quali provenienti da stati ad alta agricoltura come Iowa, Idaho, Kansas e altri – hanno avvertito più di 50 persone del paese i più grandi gestori patrimoniali contro gli investimenti “corrotti a favore di un’agenda sociale radicale”.

Con “ESG” e iniziative correlate nel mirino, ciò significa che gli sforzi di Ford comportano rischi per se stessa, per la sua azienda, per i membri della cooperativa e persino per gli acquirenti che curiosano tra gli scaffali dei negozi di alimentari.

Affinché questi sforzi abbiano successo, le aziende e gli enti devono essere sulla stessa lunghezza d’onda dal livello dell’agricoltore a quello delle cooperative fino al dettaglio e al consumatore, ha affermato Fuess.

“Molte volte, affrontare le sfide della sostenibilità o le sfide ESG richiede un costo, e penso che ci sia molta discussione su ‘Da dove vengono quei soldi?’ e ‘Come possiamo assicurarci, alla fine, di essere anche economicamente sostenibili?’” ha affermato.

“Penso che si continui a discutere se questo sia qualcosa per cui il consumatore dovrà pagare, o qualcosa che deve essere assorbito dall’industria di trasformazione… o spinto a farsi carico degli agricoltori”, ha detto.

Allo stesso tempo c’è anche un grande potenziale, ha detto.

“Per quanto sia impegnativo discuterne, penso che ci sia anche un’incredibile quantità di opportunità che possono derivare da questo lavorando verso questi obiettivi e riducendo le emissioni e vedendo risultati reali, e si spera che potremmo avere una storia davvero, davvero bella”. da raccontare con il passare degli anni.”

Investire nella Terra e nelle persone

Uno spazzino applica nutrienti su un campo di soia a Modale, Iowa, come parte di un'iniziativa di Truterra.

In Iowa, l’agricoltrice di sesta generazione Kelly Garrett è da tempo una sostenitrice delle pratiche agricole rigenerative. Nel 2020, lui guadagnato l’attenzione dei media per la vendita di crediti di carbonio sul mercato aperto. Ha venduto crediti per il stimato 22.745 tonnellate di carbonio ha rimosso dall’atmosfera nel periodo 2014-2019 utilizzando quelle pratiche agricole.

“Per come la vedevo, si tratta di denaro gratuito per cose che sto già facendo e in cui già credo, e ci credo” [economically]”, ha detto Garrett alla CNN.

IL attenzione dalla sua vendita alla fine lo portò a Truterra, che attirò Garrett a causa del suo sostegno da Land O’Lakes.

“Il mercato del carbonio è stato un po’ come il selvaggio West, perché è un po’ non regolamentato”, ha detto. “Molte aziende produttrici di carbonio sono start-up e non dispongono di finanziamenti decenti. E quando i finanziamenti si esauriscono, anche l’etica può in un certo senso prosciugarsi”.

Il peso e il sostegno finanziario di una cooperativa secolare nel Land O’Lakes apporta un elemento di sicurezza a una pratica verso la quale alcuni agricoltori sono scettici, perché potrebbero essere stati bruciati in passato, ha affermato Garrett.

Kelly Garrett di Garrett Land & Cattle, mentre controlla il mais ad Arion, Iowa, nel 2020.

“Siamo onesti, coltivo nel modo in cui coltivo perché penso che sia la cosa migliore dal punto di vista finanziario”, ha detto. “E quando parlo con altri agricoltori, parlo del mio percorso ad alto rendimento e del mio percorso sostenibile. I due percorsi stanno convergendo, perché stiamo cercando di coltivare più in sintonia con Madre Natura”.

Oltre ad investire a Truterra, oltre alla tecnologia e all’economia agricola, Land O’Lakes e Ford rimangono attivi e hanno voce in capitolo su argomenti come il finanziamento della ricerca agricola e la riforma dell’immigrazione a livello federale.

Questo tipo di sforzi e investimenti sono particolarmente critici in un momento in cui le condizioni meteorologiche stanno diventando sempre più estreme, l’acqua sta diventando sempre più preziosa, la carenza di lavoratori ostacola la produttività, inflazione persistente Succhia profitti e prestiti non sono solo più costosi, ma anche più costosi più difficile da trovareha detto Ford.

“La mia preoccupazione a volte è che non si comprenda ciò che è necessario nel sistema alimentare, la natura interconnessa, il fatto che tutti dobbiamo concentrarci su questo”, ha detto. “Questa non è una questione rurale/urbana, è una questione americana. Questo è importante per tutti noi”.

Advertisements
Share This Article

It was Thursday night when we started to negotiate. Do we need to evacuate to the south or

It was Thursday night when we started to negotiate. Do we need

By Chicago

“Please go to a safer place. Your lives matter more than the news.” This is what a news a

“Please go to a safer place. Your lives matter more than the

By Chicago

“Botched” star @drdubrow took some time away from #BravoCon to fill us in on some of the h

“Botched” star @drdubrow took some time away from #BravoCon to fill us

By Chicago